Cammino di Santiago

Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago da Torino e tutto il nord Italia.

Un’esperienza di viaggio indimenticabile

Il Cammino di Santiago è un’esperienza di viaggio unica al mondo che attira ogni anno decine di migliaia di pellegrini da tutto il mondo. Questo percorso millenario ha origini religiose, ma oggi rappresenta una sfida personale e un modo per scoprire nuove culture e incontrare persone provenienti da ogni parte del mondo.

Con IngitaInsieme potrai scoprire i due principali percorsi con cui i pellegrini arrivano a Santiago de Compostela: l’Itinerario Francese e l’Itinerario Portoghese.

Il Cammino di Santiago ha diverse rotte e sentieri, ma il più famoso e frequentato è il Cammino Francese, che attraversa la Francia e la Spagna per un totale di circa 800 chilometri.

Il Cammino di Santiago è un’esperienza che richiede una buona organizzazione e preparazione fisica. I pellegrini devono camminare in media circa 20 chilometri al giorno, Tuttavia, la fatica e la semplicità della vita da pellegrini sono compensate dalla bellezza dei paesaggi, dal senso di comunità e dalla spiritualità che si respira lungo il percorso.

Il Cammino Francese, con i suoi paesaggi suggestivi, la sua storia millenaria e la sua spiritualità, è il percorso più frequentato del Cammino di Santiago.

La grandezza di quest’esperienza…

Il Cammino di Santiago è una grande metafora della vita stessa, che richiede impegno, perseveranza e fiducia nell’obiettivo finale. Camminare lungo questo percorso significa anche confrontarsi con se stessi e con gli altri, mettendo alla prova la propria capacità di adattamento e di superare le difficoltà. Il Cammino di Santiago è un’esperienza che lascia un segno indelebile nella vita di chi lo affronta, arricchendo il proprio bagaglio di conoscenze, emozioni e amicizie.

In conclusione, il Cammino di Santiago rappresenta un’esperienza di viaggio unica e indimenticabile. Affrontare questa sfida richiede impegno e preparazione, ma offre la possibilità di scoprire nuove culture, incontrare persone provenienti da ogni parte del mondo e vivere un’esperienza che lascia un segno indelebile nella vita di chi lo affronta.

Cammino di Santiago de Compostela

Vuoi parlarne con noi?

 Prenota una videochiamata GRATUITA con il nostro ufficio.
Compila il form qui sotto e ti invieremo un link d’invito alla chiamata per il giorno e l’orario prenotati.

LE NOSTRE PARTENZE 2024

DATADURATA
1-9 AGOSTO - CAMMINO FRANCESE9 GIORNI€965→
18-26 AGOSTO - CAMMINO PORTOGHESE9 GIORNI€945→
DATADURATAMEZZO
1-9 AGOSTO - CAMMINO FRANCESE9 GIORNIBUS CON POLTRONE LETTO€965→
18-26 AGOSTO - CAMMINO PORTOGHESE9 GIORNIBUS CON POLTRONE LETTO€945→

Autobus GRAN TURISMO

Pensione
completa

Kit
del pellegrino

accompagnatore sempre a disposizione

20.000 pellegrini già accompagnati

ITINERARIO CAMMINO FRANCESE

Giorno 1 – Torino – Lourdes
Partenza con Autobus Gran Turismo CON POLTRONE LETTO (vedi orari sotto). Pranzo con cestino da viaggio (compreso nella quota). Arrivo a Lourdes previsto in tardo pomeriggio. Primo saluto alla Grotta di Massabielle con preghiera dinnanzi alla statua dell’Immacolata e nei pressi della sorgente “luogo dove la Santa Vergine l’11 febbraio 1858 apparve alla piccola Bernadette” cena e sistemazione in hotel poco distante (3 minuti a piedi) dalla porta di San Giuseppe del Santuario. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 2 – Lourdes – Sarria
Colazione in hotel. Partenza per Sarria, tappa d’inizio del Cammino. Pranzo con cestino da viaggio. Pomeriggio: arrivo a Sarria e ritiro della Credenziale, certificato che lungo le tappe del Cammino verrà debitamente timbrato. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 3 – Sarria – Portomarin (21 km)
Colazione in hotel. Partenza per la prima tappa con destinazione Portomarín, attraversando Viley e arrivando a Barbadelo per ammirare la chiesa di Santiago, dichiarata Monumento Storico Nazionale, uno dei migliori esempi di romanico galiziano. Proseguendo i paesi che scorgiamo sono Rente, Mercado de Serra, Xisto del Camino, Leimán, Pana, Peruscallo, Cortiñas, Lavandeira, Casal, Brea, Morgade e Ferreiros. Pranzo in locanda tipica del pellegrino. Si prosegue per Mirallos, Pena, Couto, Rozas, Moimentos, Cotareio, Mercadoiro, dove sono ancora evidenti tratti dell’antica strada; Moutras, Parrocha e Vilachá, paesino rurale di contadini dove si conservano le rovine del Monastero di Loio. Arrivo a Portomarín, dove termina la prima tappa cena in hotel e pernottamento.

Giorno 4 – Portomarin – Palas de Rei (24 km)
Colazione in hotel. Partenza a piedi per la seconda tappa che percorrerà numerosi borghi della regione della Galizia. Si attraversano Toxibó, Gonzar, Castromayor, Hospital da Cruz, Ventas de Narón, Prebisa e Lameiros con visita della Cappella di San Marco. Ingresso a Ligonde, Visita della chiesa di Santiago e del cimitero dei pellegrini. Pranzo in locanda tipica del pellegrino. Il percorso continua verso Portos, si lascia per un momento l’itinerario principale per avvicinarsi a Vilar de Donas, paesino dove sorge un tempio romanico con pitture gotiche del secolo XVI. Ripreso il Cammino principale, si attraversano Lastedo e Valos prima di giungere a Palas de Rei, meta della tappa. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 5 – Palas de Rei – Arzúa (30 km)
Colazione in hotel. Partenza viaggio a piedi attraverso San Julián del Camino. Si prosegue per Outeiro da Ponte, nel cui territorio si trova il Castello do Pambre. Il pellegrino attraversa Pontecampaña, Mato Casanova, Porto de Bois e Campanellino. Passato il confi ne con La Coruña si arriva a Coto, seguito da Leboreiro, che conserva un’antica strada romana. Si raggiungono Disicabo, Furelos, con la sua chiesa parrocchiale del secolo XIX e un ponte medievale del secolo XIV che conduce alla città successiva della ruta, Melide, dove il Cammino francese si fonde con quello proveniente da Oviedo. All’ingresso del paese si trova una croce in pietra del XIV secolo, una delle più antiche della Galizia. Pranzo in locanda tipica del pellegrino. Si prosegue il viaggio per Castaneda dove si trovavano i forni a calce utilizzati per la costruzione della Cattedrale di Santiago; si narra che i pellegrini che passavano da qui portavano una pietra ciascuno verso Santiago, aumentando così la loro penitenza. Arrivo ad Arzúa. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 6 – Arzúa – Lavacolla (28 km)
Colazione in hotel. Partenza per la quarta tappa a piedi, attraversando Las Barrosas, dove si trovano l’eremo di San Lazzaro ed il Mulino dei Francesi; Calzada, Calle e Salceda, con sosta davanti al monumento del pellegrino. Pranzo in locanda tipica del pellegrino. Il tragitto prosegue per Brea, Santa Irene, O Pino, attraversando Burgo, Arca, San Antón, Amenal, San Paio e Lavacolla, paese dove gli antichi pellegrini si lavavano e si cambiavano per entrare nella città di Compostela. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 7 – Lavacolla – Santiago de Compostela (9,5 km)
Colazione in hotel. E’ arrivato il grande giorno, inizia l’ultima tappa a piedi del Cammino che porta a Santiago, lungo il percorso incontreremo Villamalor, San Marcos, Monte do Gozo, San Lázaro ed entreremo finalmente in Santiago De Compostela per raggiungere la Cattedrale che contiene al suo interno le spoglie di San Giacomo Apostolo. L’ingresso nella cattedrale avverrà rispettando i rituali del pellegrino nel saluto al Santo. Partecipazione alla Messa del Pellegrino. Pranzo in ristorante. Tempo libero a disposizione per approfondimenti personali dei
luoghi significativi. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 8 - Santiago de Compostela
Colazione in hotel. Partecipazione alla S. Messa in Italiano in Cattedrale, ritiro della Compostela. Pranzo in ristorante. Partenza per Lourdes. Cena in autobus con cestino da viaggio (compreso nella quota). Arrivo a Lourdes in serata e pernottamento.

Giorno 9 - Lourdes
Colazione in hotel. Mattinata libera. Pranzo in hotel. Partenza per il ritorno. Arrivo a Torino in tarda serata.

ITINERARIO CAMMINO PORTOGHESE

Giorno 1 - Torino - Lourdes
Partenza con Autobus Gran Turismo (vedi orari sotto). Pranzo in autobus con cestino da viaggio. Arrivo a Lourdes previsto in prima serata.
Primo saluto alla Grotta di Massabielle con preghiera dinnanzi alla statua dell’Immacolata e nei pressi della sorgente “luogo dove la Santa Vergine l’11 febbraio 1858 apparve alla piccola Bernadette” cena e sistemazione in hotel poco distante (3 minuti a piedi) dalla porta di San Giuseppe del Santuario. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 2 - Lourdes - Tui
Colazione in hotel. Partenza per Tui, tappa d’inizio del Cammino. Pranzo con cestino da viaggio. Pomeriggio: arrivo a Tui e ritiro della Credenziale, certificato che lungo le tappe del Cammino verrà debitamente timbrato. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 3 - Tui - Santiaguiño de Antas ( 26 Km)
Colazione in hotel. Partenza per la prima tappa a piedi. Il Cammino Portoghese inizia da Tui attraversando il centro storico, passando per Praza do Concello, il Convento de las Clarisas e la chiesa di San Domingos. Oltrepassata la chiesa di San Bartolomeu de Rebordáns, all’uscita dalla cittadina, il cammino prende la direzione di O Porriño, procede verso la cappella della Virxe do Camiño e attraversa il Puente de San Telmo sul fiume San Simón per giungere ad A Madalena. Da A Madalena. Pranzo in locanda tipica del pellegrino lungo il percorso. La tappa continua in direzione di Ribadelouro e, lasciandosi a est Gándaras de Budiño, attraversa una zona industriale che conduce direttamente al centro urbano di O Porriño. Continuazione fino al piccolo paese di Mos dove il sentiero ritorna sulla strada all’altezza della cappella di Santiaguiño de Antas, rinnovata nel 2003 e situata nel punto più alto della giornata. Termine della prima tappa. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 4 - Santiaguiño de Antas - Pontevedra (26 km)
Colazione in hotel. Partenza per la seconda tappa a piedi. Il Cammino sale fino alla cima di Inxertado, passa per il miliario romano di Vilar de Infesta e seguendo la via romana attraversa la meseta di Chan das Pipas. A partire da qui il tracciato coincide con la N-550, entrando a Redondela. Uscendo dalla stessa, si avrà la possibilità di avere delle belle
viste sul mare. Pranzo in locanda tipica del pellegrino lungo il percorso. Il Cammino s’introduce in una zona boscosa, scende verso Setefontes ed attraversa Arcade per passare lo storico Ponte Sampaio sulle acque del fiume Verdugo. Passati il ponte e la cittadina di Ponte Sampaio, la tappa procede verso l’altura di A Canicouva per un antico sentiero di pietra,
in direzione della città di Pontevedra e il suo Santuario della Virgen Peregrina, patrona e simbolo della città. Termine della seconda tappa. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 5 - Pontevedra - Santa Maria de Carracedo (28 km)
Colazione in hotel. Partenza per la terza tappa a piedi. Il Cammino abbandona Pontevedra da Rúa da Santiña, procedendo in parallelo ai binari della ferrovia fi no a Pontecabras, passando la chiesa e rettorìa di Alba e la cappella di San Caetano, dove si prende un deviazione per addentrarsi nei boschi di Reiriz e Lombo da Maceira. A San Mauro, il
Cammino si dirige a Ponte Balbón e da qui a O Ameal passando per la cappella di Santa Lucía. Infi ne si avvia verso Tivo e, ormai già molto vicino alle sponde dell’Umia, giunge a Caldas de Reis. Pranzo in locanda tipica del pellegrino lungo il percorso. La rotta portoghese si allontana da Caldas de Reis per addentrarsi nella valle di Bermaña e nei suoi boschi centenari. Si lascia a lato la chiesa di Bemil una Chiesa di stile romanico, del quale conserva l’abside semicircolare del s. XII. Di rilievo la facciata principale, tipicamente romanica: molto semplice, con porta ad arco semicircolare e cancillos su questa. Ed inizia una dolce salita verso Santa Mariña de Carracedo, meta della terza tappa. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 6 - Santa Maria de Carracedo - Milladoiro (28 km)
Colazione in hotel. Partenza per la quarta tappa a piedi. Il Cammino prosegue in direzione di Casal de Eirigo ed O Pino, attraverso il monte Albor. Raggiunto il mulino di Solleiros, l’itinerario gira piacevolmente per giungere a San Miguel de Valga e da qui a Infesta, a Pontecesures. Passato il ponte romano di Cesures, il Cammino entra nelle terre della
A Coruña proseguendo parallelamente alla N-550 fino a giungere a Padrón, località dalla forte tradizione giacopea. Pranzo in locanda tipica del pellegrino lungo il percorso. Seguendo per Iria Flavia, il Cammino si lascia dietro il centro storico di Padrón. Da Iria Flavia, s’incammina fino ad A Escravitude, percorrendo un tratto di 3 km praticamente in linea
retta. Passato il santuario di A Escravitude, dopo un tratto di boschi, la rotta attraversa i binari della ferrovia nella località di A Angueira de Suso e comincia la sua discesa attraverso nuclei sempre più popolati, prova della vicinanza a Santiago. L’arrivo a Milladoiro segna il termine della quarta tappa. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 7 - Milladoiro Santiago de Compostela (8 km)
Colazione in hotel. E’ arrivato il grande giorno, inizia l’ultima tappa a piedi del Cammino che porta a Santiago. L’ingresso a Santiago si effettua lasciandosi alle spalle A Rocha Vella per raggiungere il quartiere di A Choupana. A Santiago, l’itinerario portoghese entra nella zona monumentale da Porta Faxeira e si dirige alla facciata di Praterías della cattedrale Compostelana, che contiene al suo interno le spoglie di San Giacomo Apostolo. L’ingresso nella cattedrale avverrà rispettando i rituali del pellegrino nel saluto al Santo. Partecipazione alla Messa del Pellegrino. Pranzo in ristorante. Tempo libero a disposizione per approfondimenti personali dei luoghi signifi cativi. Cena in hotel e pernottamento.

Giorno 8 - Santiago de Compostela
Colazione in hotel. Partecipazione alla S. Messa in Italiano in Cattedrale, ritiro della Compostela. Pranzo in ristorante. Partenza per Lourdes. Cena in autobus con cestino da viaggio (compreso nella quota). Arrivo a Lourdes in serata e pernottamento. (compreso nella quota). Arrivo a Lourdes in serata. Cena e pernottamento

Giorno 9 - Lourdes
Colazione in hotel. Mattinata libera. Pranzo in hotel. Partenza per il ritorno. Arrivo a Torino in tarda serata.

IL CAMMINO FRANCESE

Il Cammino Francese è il percorso più popolare del Cammino di Santiago ed è caratterizzato da una grande varietà di paesaggi, culture e tradizioni. Parte dalla città francese di Saint-Jean-Pied-de-Port e attraversa i Pirenei, offrendo panorami spettacolari e un’esperienza di cammino impegnativa ma gratificante. Durante il percorso, i pellegrini attraversano città storiche come Pamplona, Logroño e Burgos, dove possono ammirare antiche cattedrali e monumenti storici.

Il Cammino Francese è caratterizzato anche dalla presenza di numerosi santuari e luoghi sacri, come la cattedrale di Santiago de Compostela. Questo luogo è il culmine del percorso e rappresenta un momento di grande emozione per i pellegrini che hanno completato il Cammino. La cattedrale è anche un luogo di incontro per persone provenienti dada tutto il mondo, che si abbracciano e celebrano insieme la fine del loro viaggio.

Cammino di Santiago Prodotto

IL CAMMINO PORTOGHESE​

Il Cammino Portoghese, noto anche come Caminho Português, è una delle vie più affascinanti e spirituali per raggiungere Santiago di Compostela, il rinomato luogo di pellegrinaggio in Spagna. Con le sue radici antiche e il fascino intrinseco, questo percorso offre un’esperienza unica che va ben oltre la semplice camminata.

Il Cammino Portoghese si snoda attraverso paesaggi mozzafiato e città pittoresche, offrendo ai pellegrini un viaggio che attraversa la storia, la cultura e la spiritualità. Partendo da Lisbona o da Porto, i pellegrini seguono un itinerario che attraversa colline verdi, foreste lussureggianti e città medievali.

L’inizio del cammino a Lisbona aggiunge un tocco urbano e storico al percorso. La capitale portoghese, con le sue strade lastricate, i monumenti maestosi e i quartieri affascinanti, offre un punto di partenza suggestivo. Da qui, i pellegrini si dirigono verso nord, attraversando villaggi pittoreschi e campagne tranquille.

La variante costiera del Cammino Portoghese, che segue la costa atlantica, regala panorami mozzafiato sull’oceano e l’opportunità di sperimentare la ricca tradizione marittima del Portogallo. I pellegrini possono godere di brezze marine, spiagge tranquille e affascinanti città portuali lungo il percorso.

La dimensione spirituale del Cammino Portoghese è evidente nelle numerose chiese, eremi e luoghi sacri lungo il percorso. La Cattedrale di Santiago di Compostela, il culmine di questo viaggio, accoglie i pellegrini con la sua maestosa facciata e il maestoso interno, simbolo di devozione e realizzazione personale.

Oltre alla bellezza naturale e spirituale, il Cammino Portoghese offre un’opportunità unica per interagire con i locali e immergersi nella cultura portoghese. I pellegrini possono gustare la deliziosa cucina locale, assaporare il famoso vino portoghese e partecipare alle festività tradizionali lungo il percorso.

Il Cammino Portoghese non è solo una camminata fisica, ma anche un viaggio interiore che porta i pellegrini a riflettere sulla propria vita, la propria spiritualità e la propria connessione con gli altri. Attraverso la fatica, la bellezza e l’incontro con nuove persone, questo cammino diventa un’esperienza trasformativa che rimane impressa nella memoria di chi lo percorre.

Cammino portoghese

LE NOSTRE RECENSIONI

“Professionalità unita a simpatia e gentilezza. Complimenti.”
- Alessandro
5/5
“Davvero da consigliare.... sono stato con loro in viaggio diverse volte, accoglienti e super organizzati. Gli autobus sono nuovi e comodissimi e l'atmosfera e sempre allegra e familiare. La settimana scorsa ho partecipato ad una delle loro attività di volontariato, portando un po' di conforto e ristoro alle persone che dormono per strada e posso testimoniare che tutto il personale di ingitansieme ha qualcosa di speciale nel cuore. Onore a voi ragazzi e W INGITAINSIEME.”
- Francesco
5/5
Clicca qui
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla newsletter